Una scuola tecnologica

"Oggi le conoscenze acquisite in ambito ergonomico e cognitivo ci consentono di comprendere meglio le interazioni che si possono attuare attraverso le interfacce tecnologiche e come le condizioni di apprendimento si possano manipolare con opportuni adattamenti, valorizzando processi cognitivi importanti e inibendo i fattori che producono futilità, sovraccarico e dispersività."

Antonio Calvani - Le tecnologie educative

 

 

Cosa significa per noi affermare che la nostra è una “scuola tecnologica”? Come tante scuole, anche noi ci siamo accorti che la tecnologia può aiutare a integrare il modo in cui insegniamo e impariamo. Si tratta di un’alleata comparsa nelle aule ormai da tempo e di cui non vogliamo né possiamo fare a meno.

Una scuola tecnologica significa connessione, proiettore e pc in ogni aula, laboratori di informatica con postazioni a disposizione per lavorare con l’intera classe, dispositivi mobili pronti all’uso, l’attivazione di account email istituzionali per docenti e studenti e di tutti gli applicativi compresi nella G Suite for Education, primo fra tutti l’utilizzo di classi virtuali tramite l’applicazione Classroom, l’utilizzo del Registro elettronico Axios e del sito istituzionale nelle loro potenzialità, cercando di dematerializzare il più possibile (anche perché crediamo in una scuola green!).

 

Gli studenti avranno così la possibilità di mettere alla prova la loro autonomia nell’apprendere in modi flessibili, personalizzati e spesso collaborativi, sia all’interno che all’esterno della classe.

Una scuola tecnologica significa anche genitori più consapevoli e informati sull’istruzione dei loro figli con certezza e fiducia.

 

Per le informazioni tecniche vi rimandiamo al link al Registro elettronico Axios in homepage e alle sottosezioni di questa pagina.

Per quanto riguarda l’amministrazione di sistema l’Istituto si avvale della società Interscreen S.A.S. di Maestrini Marco & C., nella persona del Sig. Fabio Cavallo.