PENSAVO E INVECE...: Il corpo che cambia e l’incontro con l’altro: emozioni, pensieri e sentimenti

Sezione descrittiva

Denominazione del progetto:

PENSAVO E INVECE...: Il corpo che cambia e l’incontro con l’altro: emozioni, pensieri e sentimenti

Responsabile del progetto:

FILIPPELLI LETIZIA

Obiettivi

Destinatari:

Tutte le le classi terze 

Obiettivi educativi:

• riflettere e confrontarsi rispetto ai ruoli e comportamenti di genere: significati e caratteristiche psico-fisiche maschili e femminili;
• acquisire maggiori conoscenze circa la propria corporeità (fornendo specifiche informazioni sulla fisiologia femminile e maschile, evidenziando specificità e complementarietà), favorendo l’emergere e contribuendo a chiarire dubbi, timori, miti;
• migliorare la capacità di riconoscere i propri sentimenti e le proprie emozioni e di esprimerli e gestirli in modo adeguato nella relazione con l’altro;
• diffondere una cultura dell’amore-sessualità che valorizzi e rispetti la persona umana;
• promuovere atteggiamenti consapevoli e responsabili riguardo alla relazione affettiva;
• fornire spunti di riflessione sulla gestualità sessuale, vista in un’ottica non consumistica ma
inserita in una prospettiva di maturazione e realizzazione personale e relazionale;
• sperimentare momenti di scambio tra coetanei e con gli adulti in un clima non giudicante, che favorisca non solo la partecipazione attiva, ma anche il riconoscimento ed il rispetto di
punti di vista differenti;
• rispondere alle eventuali domande e curiosità dei ragazzi legate agli aspetti
affettivi/sessuali;
• aiutare i ragazzi a riflettere su ciò che viene loro proposto dalla società e dai mass-media,
cercando di stimolare la loro abilità di pensiero critico soprattutto relativamente ai possibili stereotipi e pregiudizi di genere.

Metodologia:


Metodo e strumenti
Si adotta un approccio che va oltre le sole informazioni fisiologiche e mediche, ma che considera la complessità della persona in via di sviluppo e delle relazioni affettive che instaura.
Il percorso prevede una metodologia attiva, per far vivere ai ragazzi un percorso esperienziale di ascolto, protagonismo, collaborazione e scambio, collegando le informazioni relative alla sessualità umana con le conoscenze riguardanti sentimenti, affetti ed emozioni. Mediante brainstorming, visione di filmati, attività in sottogruppo, raccolta di domande, discussione si intende adattare l’intervento alle specifiche esigenze, sensibilità e maturità del singolo gruppo classe.

Modalità e tempi di attuazione:

Il progetto è rivolto agli studenti delle classi terze della scuola secondaria di primo grado. Le fasi previste sono:
A. Presentazione del progetto agli insegnanti referenti e analisi della domanda finalizzata ad una maggior personalizzazione del percorso
B. Realizzazione degli interventi in classe con i ragazzi
C. Incontro di restituzione agli insegnanti coinvolti, presentazione dei servizi offerti dal
consultorio eventualmente a sostegno di problematicità emerse
D. Su richiesta degli insegnanti è possibile realizzare per i genitori un incontro informativo
precedente e uno di restituzione al termine del percorso.

Durata:

Si prevede di realizzare tre incontri della durata di due ore ciascuno per ogni classe